Organi di Giovanni Bet

mar 4. apr 30.

Organi - Mostra di Giovanni Bet

ORGANI
di Giovanni Bet

4 MARZO > 30 APRILE 2017
INAUGURAZIONE SABATO 4 MARZO - ORE 17.30
MUSEO DEL CENEDESE VITTORIO VENETO - TV

Orari mostra: sabato e domenica
10.00>12.00 e 15.00>18.00
T 0438 554217 - M 347 2281692
info@maivittorioveneto.it

- - -

“I dipinti di Giovanni Bet hanno la capacità, semplice e magica, di creare nell’osservatore una atmosfera di completa immersione nella natura ove il paesaggio rappresentato non è soltanto un oggetto iconografico, ma diventa strumento di piena partecipazione al silenzioso respiro della foresta che lui ci descrive. Questo straordinario risultato viene raggiunto attraverso una tecnica pittorica fluida e raffinata che non indulge ad espedienti di effetto, ma dove gli stessi particolari, resi con esperta cura, divengono i lineamenti di un unico volto rassicurante ed amico. Ogni opera d’arte possiede un suo linguaggio tramite il quale l’Autore intrattiene un dialogo con l’indefinito ascoltatore che abbia scelto di arrestarsi anche per un solo attimo. Nel caso di Bet, osservare ed “ascoltare” un suo quadro diviene un momento di rasserenamento e di pacato godimento estetico accompagnato dal desiderio di osservare ed ascoltare per qualche attimo in più.”

Antonio Fojadelli



GIOVANNI BET
Nasce a Vittorio Veneto il 2 agosto 1976, dove tuttora vive e lavora come artista ed insegnante privato.
Nel febbraio 2004 si diploma all’Accademia di Belle Arti di Venezia; avendo seguito un percorso pittorico d’impronta classica, nel 2003 ha partecipato ai lavori di restauro del teatro “La Fenice” di Venezia conseguenti all'ultimo incendio (29 gennaio 1996). Nel Palco Reale del teatro sono pertanto installate cinque tele a sua firma, che sostituiscono gli originali andati perduti. Negli ultimi anni la sua esperienza professionale si è divisa tra scenografia, decorazione, pittura su tela e performance “live painting”.
Nelle sue tele racconta frammenti delle persone che incontra, le malinconie, le solitudini di angoli di città e delle suggestioni che lo colpiscono. Predilige comunque le forme della natura, raccontando attraverso l'alternanza di luce e controluce; rappresentazioni oniriche nelle quali si esprime compiutamente, comunicando visivamente l'esperienza del silenzio.

- - -

Segreteria organizzativa MAI Associazione Culturale
Progetto grafico I AM Comunicazione
Allestimento Sergio Daniotti, Renzo Didonè, Stelio Maroelli
Partner La Tenda TV
Si ringrazia Francesca Costaperaria

Data
4 marzo 20172017-03-04T10:00:00 - 30 aprile 2017 2017-04-30T06:00:00
Ora
10.00 2017-03-04T10:00:00 - 18.00 2017-04-30T06:00:00
Luogo
Museo del Cenedese - Vittorio Veneto
URL
Evento facebook