Social: Istruzioni per l’uso – i dati emersi dai percorsi del Progetto Giovani

Anche quest’anno il progetto “Social: istruzioni per l’uso” ha fatto emergere dati interessanti sull'utilizzo di internet e social da parte dei ragazzi tra i 12 e i 14 anni

Il mondo del web e dei Social è ormai vissuto come scontato e naturale dalle nuove generazioni. Spesso però questi strumenti di comunicazione e connessione, che possono offrire moltissime opportunità e vantaggi, celano anche alcuni rischi. 

Uno degli obiettivi del progetto “Social, Istruzioni Per l'Uso”, realizzato dal Progetto Giovani di Vittorio Veneto in collaborazione con gli Istituti secondari di secondo grado Liceo “Flaminio”, IPSSAR "Beltrame”, IIS “Città della Vittoria”, Liceo “B. Munari” e le scuole secondarie di primo grado “Cosmo”, “Da Ponte” e “S.Giovanna d’Arco”, è proprio quello di sensibilizzare gli studenti su rischi e opportunità legate all'utilizzo dei social network, sviluppando le competenze necessarie per una cittadinanza digitale corretta, consapevole e creativa. Il progetto, arricchito dalla modalità educativa della Peer Education (educazione tra pari) ha visto, nel mese di marzo e aprile gli educatori del Progetto Giovani e gli studenti delle superiori (peer educator), entrare in 13 classi seconde delle tre scuole secondarie di primo grado precedentemente citate. 

Anche quest’anno il progetto “Social: istruzioni per l’uso” ha dato la possibilità di intervistare un buon numero di ragazzi con un età compresa tra i 12 e i 14 anni, raccogliendo diversi dati sulla tipologia di utilizzo di internet e social. 

In particolare, su 238 studenti intervistati, la maggior parte (47%) ha iniziato ad utilizzare internet ad un età compresa tra i 10 e i 12 anni, il 40% afferma invece di aver iniziato tra i 7 e i 9 anni. 

Si riporta che il 51% degli intervistati dichiara di navigare liberamente, senza limiti da parte dei genitori. Inoltre, per la maggior parte (66,8%) dichiarano di aver imparato autonomamente ad utilizzare il web. Il dispositivo più utilizzato è senz’altro lo smartphone (77,7%).   

Tra i social e le app di messaggistica istantanea attualmente più comuni, emerge al primissimo posto Whatsapp, utilizzata dal 81,5% degli studenti. L’app sembra essere apprezzata soprattutto per la facilità e immediatezza di comunicazione nonché la sua gratuità. Sono inoltre quasi la metà (47,9%) a dichiarare di avere un account Instagram, seguito da TikTok (23,11) e Snapchat (17,23). Completamente abbandonato dai giovani è invece Facebook (solo il 3.3% ha un account), che percepiscono come un social per persone adulte. I pochi che hanno un account Facebook inoltre, riportano di averlo solo per poter accedere ad alcuni suoi giochi.

Da quanto affermato nelle interviste, per molti i social network vengono utilizzati principalmente allo scopo di mantenersi aggiornati su ciò che succede agli amici (44,54%) e informarsi e partecipare ad eventi, feste ecc. (32.35%). 

Infine, in riferimento alla quantità di ore medie giornaliere trascorse su internet, il 46,2% indica di spendere da 1 a 2 ore al giorno su internet, il 26% da 3 a 5 ore, il 17,2% meno di un’ora.