Buon clima in classe? Con le dinamiche di gruppo si costruisce anche a distanza!

Avviati in modalità on-line i percorsi educativi per le prime superiori di Vittorio Veneto

I percorsi di formazione sulle dinamiche del gruppo classe sono da alcuni anni una delle più apprezzate iniziative promosse dal Comune di Vittorio Veneto nell’ambito delle politiche giovanili. Si tratta di interventi educativi rivolti alle classi prime degli Istituti secondari di secondo grado per stimolare l’instaurarsi di dinamiche positive tra gli studenti nel passaggio dalle scuole medie.

Quest’anno però, il contesto in cui gli studenti si trovano a vivere in classe è molto particolare e diverso dal solito. La situazione di emergenza sanitaria infatti non ha cambiato soltanto le modalità con cui si svolge la didattica ma ha inevitabilmente modificato anche le modalità di stare insieme agli altri e di costruire relazioni interpersonali all’interno del gruppo classe.

L’equipe del Progetto Giovani, gestito dalla Cooperativa Insieme Si Può, ha quindi riorganizzato completamente i percorsi educativi in modalità on-line, adottando tutti gli accorgimenti necessari per garantire la maggiore interattività possibile, nonostante la distanza. Per la realizzazione delle attività vengono così utilizzate piattaforme di gioco e strumenti di apprendimento on-line per rendere più interattivo e coinvolgente il percorso formativo che prevede attività di conoscenza e riflessione con l’utilizzo di giochi cooperativi, nei quali i componenti devono dimostrarsi capaci di aiutarsi per raggiungere un obiettivo comune e condiviso e promuovere un clima favorevole di collaborazione in classe.

Con l’occasione i ragazzi possono cogliere l’opportunità di esprimersi liberamente e raccontare ai compagni, oltre che alle educatrici presenti, la loro condizione di “studenti a distanza”, anche confrontandosi sui vissuti legati al particolare momento storico e sugli effetti relazionali ed emotivi che questo ha causato. La presenza di una psicopedagogista, figura professionale che si aggiunge in accompagnamento agli educatori in uno degli incontri, è pensata proprio per offrire uno spazio multidisciplinare in cui i vissuti e i contenuti espressi dai ragazzi possono essere accolti e rielaborati con la maggiore sensibilità e attenzione che questo periodo richiede.

“Nonostante le difficoltà che comporta la realizzazione di percorsi educativi a distanzaafferma l’Assessore alle politiche giovanili Antonella Caldart -  in questo momento particolare si è sentito ancora di più il bisogno di sostenere i ragazzi nella costruzione di identità gruppali positive che speriamo possano produrre benefici ed avere ricadute significative anche sulla didattica. Ci conforta la risposta più che positiva con cui le scuole hanno accolto questa sperimentazione”.

Sono IPSSAR Beltrame, IIS Città della Vittoria, Liceo Munari e Liceo Flaminio gli Istituti secondari di secondo grado che hanno aderito alla proposta per complessive 25 classi prime per ciascuna delle quali sono previsti 3 incontri di 2 ore. I primi percorsi sono stati avvitai nel mese di novembre e si concluderanno a febbraio 2021.

Info: progettogiovani@comune.vittorio-veneto.tv.it